Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

1

Discussione: La porta Sacra e l'area G

Un po' di storia
Non mi piace parlare di Punto G.
Si tratta piuttosto di un'area.
In culture diverse dalla nostra, il punto G è noto da tempo immemorabile, senza alcuna perplessità sulla sua esistenza. Per esempio, negli antichi testi tantrici è chiamato anche Saspandana, "punto del piacere" o "punto sacro". Sacro proprio perché è la chiave che conduce all'orgasmo "implosivo", quell'orgasmo più profondo definito "uterino" dai ginecologi americani Josephine ed Irving Singer. Il punto è conosciuto anche da secoli e secoli da alcune popolazioni africane con il nome di "Kachapati".

Nel mondo occidentale, il Punto G è stato descritto per la prima volta nel 1950 dal ginecologo tedesco Ernst Grafenberg, con scarso credito scientifico. Verso gli anni '80, poi, la teoria è stata è stata riconsiderata da studiosi come Alice e Harold Ladas, John Perry e Beverly Whipple. Furono poi loro a chiamare, nel 1982, la zona in esame punto G, cioè Grafenberg, in onore del primo "scopritore", nel famoso libro "The G Spot".
Eppure, era ben noto nel 600 e nel 700 e figura anche in un trattato medico a firma di Reigner de Graaf, anatomista olandese, anche se poi il "moralismo" dell'epoca, ne ha fatto perdere la conoscenza.

Cos'è l'area G
La sua dimensione è variabile, ma normalmente non supera la grandezza di una piccola moneta e recentemente i ricercatori dell'università de L'Aquila, hanno scoperto che il punto G è un concentrato di piccolissime ghiandole, note come ghiandole di "Skene". Si tratta di un residuo embrionale, analogo alla prostata, e di corpi cavernosi, tipico del pene. Il punto G è ricco di un particolare enzima, presente anche nel clitoride, che ha un ruolo particolare nell'eccitazione femminile.

Dove si trova
Per la maggior parte delle donne il punto G è collocato nella parete anteriore della vagina ad una profondità di circa 4-5 cm proprio dietro la localizzazione esterna della clitoride.
Il motivo per cui dico "la maggior parte delle donne" è che per alcune può essere differente.
Il punto G è grande più o meno quanto una piccola monetina e quando stimolata propriamente si dilata un po' e cambia leggermente struttura.
Quando viene fatta pressione nel punto G molte donne hanno lo stimolo di urinare tuttavia questa sensazione, se si continua a stimolare la parete, diminuisce automaticamente, provocando, in poco tempo, un piacere intenso.


Individuare il Punto G
Mentre la donna giace sul dorso, inserite uno o due dita nella vagina in modo da tenere il palmo della mano rivolto verso l’alto. Successivamente piegate leggermente le dita. Come detto in precedenza la parete sulla quale si trova il Punto G è una superficie rugosa, proseguite tra la vescica e la pelvi, li si trova un’area molto sensibile. E' molto probabile che non si riconosca al tatto (comunque è caratterizzata da una forma a cupoletta tondeggiante), fai in modo che sia Lei (la diretta interessata) a guidarti.





Come stimolarlo?
La posizione che procura le sensazioni più piacevoli alle donne non è certamente quella cosiddetta del missionario. Infatti l'organo sessuale maschile in tal modo eccita la parete posteriore della vagina, ma non quella anteriore, dove si trova il punto G.
Le migliori posizioni a questo scopo sono quelle da dietro o lei sopra.
Comunque, la sua stimolazione meccanica si ha in tutte le posizioni in cui la donna sta sopra. Il punto G allora si gonfia e assume la forma di una piccola massa che sporge, come un bottoncino.

Ha qualcosa a che fare con la "eiaculazione" femminile?
Se la stimolazione continua, l'utero comincia a contrarsi fino a produrre un orgasmo molto particolare, che talora si accompagna alla produzione di un liquido chiaro. Le analisi di laboratorio hanno rivelato che questo fluido è simile alla composizione del liquido prodotto dalla prostata, che ha il compito di proteggere gli spermatozoi.
Proprio per questa ragione i ricercatori hanno ipotizzato che il punto G sia un abbozzo di prostata.


Punto G e Parto
Il punto G resta comunque uno degli aspetti più misteriosi del corpo femminile. Si è pensato anche che possa avere un ruolo nella maternità. L'orgasmo profondo prodotto dalla stimolazione del punto G è infatti spesso accompagnato da una sensazione di spinta verso l'esterno. Poiché il punto può essere stimolato anche dalla discesa del feto durante il parto, sembra possibile che il punto G abbia una funzione di aiuto alla nascita. Per strano che possa sembrare, ci sono donne, che malgrado i dolori del travaglio, raggiungono un orgasmo proprio durante l'espulsione del bambino.
In questo cso si parla di parto orgasmico.




..ma soprattutto..
Alla maggior parte delle donne sono necessari lunghi preliminari e stimolazione sessuale prima che il punto G possa loro procurare piacere. Per alcune donne la stimolazione del punto G non è veramente un granché mentre per altre può condurre ad un orgasmo intenso l'intero corpo e perfino a stati alterati della coscienza.
E poi ci sono quelle donne che hanno eiaculazine femminile con la stimolazione del punto G. Per tutto ciò la chiave sembrano essere preliminari prolungati ed una lunga stimolazione manuale e/o orale o un lungo rapporto. Per farla breve: occorre durare tanto a lungo quanto è necessario alla partner per avere un orgasmo del punto G durante il rapporto!

per  approfondire http://www.ilpuntog.info/index.html

"Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l'anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c'è verità, lì c'è dolcezza, lì c'è sensibilità, lì c'è ancora amore."Alda Merini

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Re: La porta Sacra e l'area G

Nella mia città c'era una gelateria-caramelleria che adesso non c'è più, ha chiuso perchè, forse data la posizione un po' defilata benchè in vista tra due scuole, forse date chissà quali altre sue caratteristiche di scarsa attrattiva, non ci entrava mai nessuno. Al suo posto adesso dovrebbe aprire, ma non apre mai, uno di quei negozi di telefonia e servizi che non si capisce mai che ci stiano a fare.

La gelateria non aveva alcuna attinenza o allusione a fatti di sesso però si chiamava 'PUNTO G', e questa sembra una storiella inventata apposta per creare la metafora ma giuro è tutto vero!!!

Adesso vorrei entare nel merito del tuo post-segnalazione per dire la mia con spirito costruttivo e in completa libertà.

A me 'sta faccenda del punto tale e del punto tal altro, da stimolare nel tale modo e nel tale tempo per ottenere il tale risultato, lascia un po' basito. Quello che si descrive nel testo è facilmente riscontrabile da parte di chiunque, mentalmente normodotato, abbia avuto/abbia a che fare con donne vigili e collaboranti, insomma mi paiono tutte segnalazioni abbastanza lapalissiane e molto, troppo schematiche e meccanicistiche.

D'altra parte, se io non avessi mai avuto a che fare con donne e dovessi 'imparare come si fa' da tali descrizioni, ne sarei, come dire, alquanto deluso per non dire un po' schifatello. Contrazioni, secrezioni, stimolazioni, giacimenti sul dorso e inserimenti a giusta misura mi paiono termini ospedalieri; mi verrebbe da dire allora che, per valutare correttamente tutti i parametri dei fenomeni descritti nel testo riportato e stabilire oggettivamente il 'grado di soddisfazione raggiunta' conseguito, (e meno male che noi ometti spesso siamo accusati di preoccuparci della prestazione!) bisognerebbe collegare alla povera donnina distesa elettrodi e sensori (tipo sala travaglio) nonchè prelevare campioni delle secrezioni e non solo campioni ma l'intero prodotto, per misurarne anche la quantità. No, non voglio giocare a fare il piccolo ginecologo.

Scherzo eh? Ma fino a un certo punto.

L'ho presa alla larga per dire che ogni persona è intera, intera si dà e intera va presa. Quando due persone sono a contatto e si uniscono, i loro corpi si adattano reciprocamente senza darsi pensieri nè fare misure. Manco se ne accorgono, ci si ritrovano.

Ogni centimetro del corpo di ogni donna (o uomo) ha un odore diverso ogni giorno, ogni momento, in dipendenza d'infinite variabili endogene e ambientali. Le variabili ambientali raccontano tutto, spesso anche più di quelle endogene. Le nostre narici sono troppo grandi e poco accurate per distinguere selettivamente ogni centimetro; percepiamo un insieme. La percezione è a sua volta risultato di variabili endogene e ambientali. L'olfatto è solo uno dei cinque sensi, se poi sono davvero solo cinque, e i sensi si combinano tra loro in combinazioni infinite, ogni senso ha sensibilità variabile e selettività mai abbastanza... Questo è solo un pallidissimo esempio...

E qui mi fermo perchè devo andare a lavorare, ma tanto ci siamo capiti. E poi nel testo vedo anche inesattezze; non mi pare che 'le contrazioni dell'utero producano orgasmo', quelle sono casomai una conseguenza, ditemi voi, io l'utero non ce l'ho, non nel mio corpo almeno.

../../extensions/happysmilies/happyimg/neutral


Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 684

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

3

Re: La porta Sacra e l'area G

Epicuro ha scritto:

A me 'sta faccenda del punto tale e del punto tal altro, da stimolare nel tale modo e nel tale tempo per ottenere il tale risultato, lascia un po' basito. Quello che si descrive nel testo è facilmente riscontrabile da parte di chiunque, mentalmente normodotato, abbia avuto/abbia a che fare con donne vigili e collaboranti, insomma mi paiono tutte segnalazioni abbastanza lapalissiane e molto, troppo schematiche e meccanicistiche.

concordo...ma penso anche che il non parlarne del tutto sarebbe un paccato Poi ognuno fa di queste informazioni l'uso che preferisce e le integra con i suoi vissuti e le sue esperienze.
Limitante e riduttiva la descrizione..ora c'è per chi lo vuole, spazio per raccontare.



Epicuro ha scritto:

L'ho presa alla larga per dire che ogni persona è intera, intera si dà e intera va presa. Quando due persone sono a contatto e si uniscono, i loro corpi si adattano reciprocamente senza darsi pensieri nè fare misure. Manco se ne accorgono, ci si ritrovano.

Vero..vero anche che l'ars erotica...in occidente..non esiste!
E scusami ma....ti parlo da donna..la capacità di un uomo di esplorarti tutta con una certa....attenzione non è nè scontato nè usuale.



Epicuro ha scritto:

E poi nel testo vedo anche inesattezze; non mi pare che 'le contrazioni dell'utero producano orgasmo', quelle sono casomai una conseguenza, ditemi voi, io l'utero non ce l'ho, non nel mio corpo almeno.

../../extensions/happysmilies/happyimg/neutral

L'orgasmo utero-anessiale è molto diverso da quello clitorideo e lo senti proprio a livello uterino.
E parlo ancora una volta per esperienza personale...

Grazie Epicuro..pungola pungola...
:occhiolino:

"Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l'anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c'è verità, lì c'è dolcezza, lì c'è sensibilità, lì c'è ancora amore."Alda Merini

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 684

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /web/htdocs/www.stelladechino.net/home/forum/include/parser.php on line 738

Re: La porta Sacra e l'area G

Grazie a te Stella... ma non interviene nessun altro/a?

stella ha scritto:

L'orgasmo utero-anessiale è molto diverso da quello clitorideo e lo senti proprio a livello uterino.
E parlo ancora una volta per esperienza personale...

Be', questo lo sento anch'io a livello uterino e per esperienza personale, pur se nel mio caso, evidentemente, l'utero è nel corpo con cui sono connesso e non nel mio. Anch'io sento bene la differenza tra quello clitorideo e questo, e altri, tipi di piacere (apposta non parlo di orgasmo, non vorrei che 'sto benedetto 'orgasmo' diventasse troppo importante e staccato dal resto che, chissà in base a quali misure e confini, usualmente non si definisce tale). E comunque, ripeto, correggetemi se sbaglio voi che l'utero ce l'avete dentro... Non sono le contrazioni a provocare l'orgasmo come asserito dal testo ma forse, casomai, il contrario.

stella ha scritto:

l'ars erotica...in occidente..non esiste!
E scusami ma....ti parlo da donna..la capacità di un uomo di esplorarti tutta con una certa....attenzione non è nè scontato nè usuale.

Direi che esiste, ma non è considerata 'ars' più di tanto e forse è meglio così. Così se ne possono occupare persone che non sono, non si dichiarano e non si sentono cultori di chissà quale 'ars'. Personalmente, non credo di essere particolarmente capace di chissà che, ma sono semplicemente curioso e certe cose mi paiono evidentissime se le osservo, se vi pongo attenzione. Tieni presente che non è da tutti, non è da tutte consentire l'esplorazione. Secondo me il punto è questo. E' possibile che sia proprio l'attenzione ciò che non è scontato nè usuale, ma se una/o non si lascia esplorare c'è poco da esser capaci cara Stella...  ../../extensions/happysmilies/happyimg/wink