Mi racconto..

Nasco a Schio il 17 aprile 1972. Mi definisco una “ragazza” di montagna perché cresciuta e ancora residente a  Valli del Pasubio, un paesino ai piedi delle Piccole Dolomiti.  Questo fa di me una persona semplice e portata all’umiltà. Dai miei monti ho appresso che non basta un titolo di studio per dare spessore ad una persona. La differenza la fanno il cuore e  la passione che ci metti.

Dopo aver conseguito la maturità magistrale a 18 anni mi iscrivo alla Scuola per Terapisti della Riabilitazione diretta dal prof. Carlo Perfetti, esponente della riabilitazione neurologica mondiale. La mia formazione iniziale e  il mio imprinting culturale  fanno riferimento ad un assunto tanto caro al Professore: il movimento è conoscenza. Questo principio è tutt’ora alla base del mio modo di approcciare il paziente anche  in ambito urogenitale.
Nel 1994 inizio a lavorare a presso l’area adulti-anziani dell’Asl Alto Vicentino in ambito neurologico e per sei anni approfondisco l’approccio al paziente diversamente abile. Questo mi porta a sentirmi impreparata da un punto di vista educativo e psicologico: mi iscrivo quindi alla facoltà di Scienze dell’Educazione presso l’Università di Padova e nel Novembre 2000  mi laureo specializzandomi nel settore dell’Educazione degli Adulti.
L’indirizzo pedagogico si rivela determinante per il mio nuovo approccio riabilitativo: CURA ed EDUCAZIONE sono inscindibili; il processo di guarigione passa inevitabilmente attraverso la conoscenza e la consapevolezza corporea. Nel frattempo vivo una forte crisi professionale  legata al  bisogno di esprimermi liberamente. Nel Gennaio 2002 decido quindi di abbandonare il posto pubblico per dedicarmi alla libera professione. Parto da zero, collaborando con un’ amica fisiatra, la dottoressa Anna Macchi.
Cerco percorsi formativi alternativi che mi permettano di dare ai miei pazienti un approccio dove la terapia manuale classica si integri con le discipline non convenzionali.
Nell’aprile 2002 mi diplomo come Insegnante di Massaggio del Bambino presso l’AIMI. www.aimionline.it Proseguo negli studi all’Università di Padova con il percorso straordinario per Fisioterapisti, dove nel Novembre 2003 mii laurea con 110 e lode. In tale occasione ha modo di conoscere Natale Migliorino, docente presso l’Università di Padova, mio relatore verso il quale percepisco da subito una forte affinità. Assieme a lui e ad altri fisioterapisti fondo il “Circolo Nuove Frontiere Riabilitative”, gruppo di studio e discussione per la diffusione dell’approccio fenomenologico in riabilitazione. Questa esperienza mi permette di approfondire i temi della medicina narrativa e di portare nel mio lavoro la scrittura autobiografica come strumento di cura e comprensione profonda della malattia.

Frequento nel frattempo un corso biennale di tecniche di massaggio con Maite Bernardelle secondo i principi dell’Human Integration Process diplomandomi nel 2004. Sento la necessità quindi di approfondire l’approccio energetico secondo la visione del Dott. Nader Butto frequentando il corso di primo livello “Il settimo senso”. Completo il percorso intrapreso con il Dott. Butto con  il secondo livello “Dynamic Energy” apprendendo la tecnica denominata “lavaggio energetico” messa a punto dal Dott. Butto per sciogliere tensioni emozionali somatizzate. www.naderbutto.com.

Frequento  inoltre vari corsi di terapia manuale (Lewit, Mulligan) fino ad approdare ad un percorso più strutturato: per tutto l’anno 2005 prendo parte ai seminari mensili di terapia manuale osteopatica condotti da Cristian Detier, docente di Osteopatia presso l’Università di Bruxelles.
Ed ecco irrompere nella mia vita una problematica che mi porta a mettermi in discussione: dopo il parto di mia figlia mi ritrovo a soffrire di incontinenza urinaria. Decido di non vivere passivamente tale condizione ma di comprenderla e curarmi.  Pertanto inizio a studiare e e a formarmi nella riabilitazione uro-ginecologica con il  Prof. Paolo Di Benedetto, integrandoli con il vissuto personale e l’educazione alla presa di coscienza ed alla percezione. Attraverso la formazione sul “Massaggio Reflessogeno del Connettivo” (secondo Dicke e Leube) trova uno strumento fondamentale nel trattamento dei gravi disturbi urologici sia maschili che femminili (ritenzione urinaria e incontinenza) che utilizzando una particolare tecnica manuale stimola direttamente il sistema nervoso neurovegetativo, il quale controlla la funzione di tutti gli organi interni.
Frequentando i laboratori fenomenologici di terapia manuale condotti da N. Migliorino trovo il trait d’union fra l’approccio intuitivo del massaggio e delle terapie energetiche e quello tecnico della terapia manuale: è nella qualità del contatto, nel reale incontro con l’altro, nell’attenzione al momento presente che si supera la dicotomia fra tecnica ed intuizione.
Da alcuni anni tengo regolarmente laboratori e corsi su temi molto diversi spaziando dalla presa di coscienza del corpo alle emozioni e la sessualità.
In qualità di docente nel quadriennio 2006-2009 collaboro con Natale Migliorino nella preparazione e conduzione del corso “Introduzione ai metodi della Ricerca Qualitativa” rivolto ai professionisti della riabilitazione presso l’Azienda Ospedaliera e l’ASL di Padova. Sempre in qualità di docente dal 2007 mi occupa di formazione per fisioterapiste con il corso “il Perineo Vissuto – laboratorio fenomenologico di Educazione Perineale” collaborando con il M.I. P. A. (movimento italiano parto attivo).
Dal 2010 al 2012 sono formatrice nel corso “Eu-Pelvis” tenuto da Mammole. In questa occasione insegno a fianco del prof. Giuseppe Dodi, professore di colon proctologia presso l’Università degli studi di Padova e inizio a scrivere per la rivista Pelviperineologia nella sezione medicina narrativa diretta dal professore. http://www.pelviperineologia.it/
Dal 2013 mi occupo direttamente della direzione di corsi per professionisti accreditati nell’ambito uro ginecologico e ho dato vita all’Uroginecologia Emozionale.
Il mio percorso di studi è proseguito con l’apprendimento della “Ginnastica Dolce e Globale” secondo il metodo Corpo e Coscienza: una disciplina motoria completa che coniuga il lavoro sul movimento con una visione olistica della persona in relazione a sé stessa, agli altri e all’ambiente che la circonda. La ginnastica dolce e globale secondo il metodo Corpo e Coscienza è il frutto di un’elaborazione del masso-chinesiterapista e sofrologo francese George Courchinoux che, dal 1986, lo pratica e lo insegna in Francia e all’estero.
Per completare la mia formazione ho deciso di iscrivermi al corso per diventare Consulente Sessuale presso l’Associazione Italiana Sessuologia Psicologia Applicata e dal 2018 seguo coppie e persona singole in percorsi di tipo educativo e rieducativo. http://www.aispa.it/
La mia formazione non finisce mai. Dovrei aggiornare questa pagina ogni tre mesi: sono convinta che studiare è fondamentale sempre per poter essere dei bravi terapeuti. La restante parte la fanno i pazienti… tante delle cose che ho imparato sono  merito delle persone che si sono affidate a me e che mi hanno messa in crisi spingendomi a capire di più.
Un immenso grazie a tutte queste persone.

Curriculum

Nata a Schio il 17 Aprile 1972Residente a Valli del Pasubio (Vi)

Dati personali
Nata a Schio il 17 Aprile 1972; Residente a Valli del Pasubio (Vi)
Esperienze professionali in qualità di fisioterapista
Dal gennaio 2002 a tutt’oggi libera professionista e colladoratrice di enti privati e pubblici.
1994-2001 Servizio di Riabilitazione Territoriale ULSS 4 Alto vicentino
1993-1994 Servizio R.R.F. di Motta di Livenza ULSS11 Oderzo
Istruzione
Novembre 2003
Università degli studi di Padova
  • Laurea in Fisioterapia (percorso Straordinario).
  • Votazione 110 e lode.Novembre 2000
Università degli studi di Padova
  • Laurea in Scienze dell’Educazione
  • Votazione 106 su 110.Giugno 1993
Ospedale Civile di Schio
  • Attestato di qualifica di Terapista della RiabilitazioneLuglio 1990
Ist. Magistrale R. Rompato di Schio
  • Maturità magistrale
Attività didattica
Nel novembre 2014 da vita insieme al prof. Giuseppe Dodi al corso per professionisti “La pelvi, il perineo e l’uroginecologia emozionale” a Montecchio Maggiore.Nel novembre 2013 organizza il corso per professioniste “Il perineo vissuto” a Padova

Nel febbraio 2012 organizza il corso per professioniste “Eros e Thanatos dal piacere al dolore” a Schio.

Dal dicembre 2011 collaborazione con la rivista “Pelviperineologia”  nella  la rubrica “Testimonianze”.

Aprile-giugno-dicembre 2011 co-docente a Milano presso il corso “Eu-pelvis” affiancando  il prof.Giuseppe Dodi e l’ostetrica Lina Peci.Dal dicembre 2011 collaborazione con la rivista “Pelviperineologia”  nella  la rubrica “Testimonianze”.Dal novembre 2008 al novembre 2011 docente presso il MIPA conduzione di corsi di educazione perineale.

Dal 2007 attività di formazione per Fisioterapiste con il corso “il Perineo Vissuto – laboratorio Fenomenologico di Educazione Perineale”

2006-2009 attività di formazione per le figure della riabilitazione presso l’ASL di Padova sulla ricerca qualitativa (approccio centrato sul paziente)

Dal 2002 attività di Educazione degli Adulti in qualità di libera professionista e in collaborazione con enti privati:

  • corsi sulla presa di coscienza del corpo e dell’area perineale
  • corsi di massaggio del bambino
  • corsi pre e post-parto

Insegnamento della disciplina “Mobilità e trasporto” presso il corso per Operatori Tecnici addetti all’assistenza dell’Ulss 4

Insegnamento della disciplina “Propedeutica al tirocinio pratico” presso la Scuola per terapisti di Schio nell’anno scolastico 1996-1997CorsiMarzo 2015: frequenta il corso di secondo livello di Massaggio Esseno con Antonietta Monterisi.Gennaio 2015:  frequenta il corso di campane tibetane con Thonla Sonam, maestro tibetano master Singing Bowls.Ottobre 2014:  frequenta il corso di primo livello di Massaggio Esseno con Antonietta Monterisi.

Maggio 2013:  frequenta il corso di Pilates Fisios con Silvia Ranieri.

Gennaio-giugno 2011 Master di Integrazione fasciale condotto da Marco Montanari, psicologo-psicoterapeuta e integratore posturale.Settembre 2010 secondo livello del metodo nel metodo di ginnastica dolce e globale  “Corpo e coscienza” di Georges COURCHINOUX sul trattamento individuale.Novembre 2008/marzo 2009 formazione nel metodo di ginnastica dolce e globale  “Corpo e coscienza” di Georges COURCHINOUX sulla conduzione di gruppi.

Ottobre 2006- Marzo 2007 Corso “Il contatto terapeutico: laboratorio fenomenologico di terapia manuale” tenuto da N. Migliorino, docente al corso di laurea in Fisioterapia presso l’Università degli studi di Padova

Novembre 2006 Corso “Il massaggio reflessogeno del connettivo” tenuto dalla dott. Brutti (tecnica Leube)

Maggio 2006: Corso su Disfunzioni Vescico Sfintero Perineali tenuto dal Prof. Di Benedetto e coll.

Marzo 2006: Corso “Il massaggio reflessogeno del connettivo” tenuto dalla dott. Brutti (tecnica Dicke)

Marzo 2006: corso”Dynamic Energy”, secondo livello, tenuto dal dott. N. Butto

2005: Corso di Terapia Manuale tenuto da C. Dethier, docente dell’Unità di Ricerca di terapia Manuale dell’Università di Bruxelles a cadenza mensile per sei moduli di 3/4 giorni.

Gennaio-Aprile 2005 strage monotematici secondo i principi di M. Trager (viso, occhi e mandibola – gli arti)

Novembre 2004: Corso di Integrazione Psicofisica Trager di primo livello

Ottobre 2004: diploma di Masaje Vivencial conseguito dopo corso biennale tenuto da Maite Bernadelle, secondo i principi dell’Human Integration Process

Maggio 2004: Corso su Disfunzioni Vescico Sfintero Perineali tenuto dal Prof. Di Benedetto e coll.

Maggio-luglio-ottobre 2003: stage di acqua wellness

Maggio-Luglio 2003: corso di terapia manuale Mulligan Concept

Marzo-Aprile 2003: Corso di Massaggio olistico

Ottobre 2002: corso “Il settimo senso”, primo livello, tenuto dal dott. N. Butto

Maggio 2002: corso di terapia manuale in base ai principi del Prof. Karel Lewit e della Scuola di Praga

Aprile 2002: Conseguimento del diploma di Insegnante di Massaggio del Bambino

Dal 1993 al 2001 partecipazione a vari convegni e seminari di carattere riabilitativo, per la maggior parte di impronta perfettiana (riabilitazione neurologica).